martedì 29 dicembre 2015

Noemi




Sei già diversa...
piccola donna in fiore,
ingoi il futuro,
stanca di un'infanzia
che inevitabilmente se ne va.

In un attimo...
sei quasi donna.

Il tuo sguardo,
con ricercata malizia
si addobba di colori artificiali
che oscurano la bambina
di un istante fa.

Mi sorridi
dal bivio di un'adolescenza
che presto lascerà il posto
alla ragazza che sarai.

Resti bambina nei miei pensieri
e, mentre osservo il tuo corpo cambiare,
cerco d'essere faro,
illuminando la strada
finché tu me lo consentirai.




Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...