giovedì 7 giugno 2012

la vita




Impalpabile ombra mi segui, mi giro e scompari.

Ti scovo, sparisci, ti afferro e sei aria. Sei unica, t'intrecci t'inerpichi poi guizzi e ordisci le trame più strane.

Gli incontri, gli scontri, i momenti, le ore. Attanagli i pensieri, falsamente fingi di farti bloccare e poi corri veloce e non ti si può fermare.

Scavalchi le menti, subisci gli insulti e sorridi perversa nel complicato labirinto che solo tu sai creare. Sei amata, sei odiata, ti mascheri e mai ti scomponi. Ti accerchiano, t'implorano ma sei tu a comandare .Nell'alito nasci e nella terra placidamente muori.


Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...