domenica 20 maggio 2012

Infamia






La terra ci vomita addosso il suo   schifo.
                                 
Il cielo lancia fulmini per distruggerci piangendo lacrime enormi e dolorose con la speranza di vederci annegare lasciando finalmente libera la terra da questa umanità che di umano non ha più nulla.
Abbiamo fatto scempio di noi stessi usando il nostro sangue per versare sangue altrui ed il cosmo è sfiancato d'essere alimentato da liquido innocente. 

Nettare infame, impietoso ed incivile; Sterco da bruciare l'uomo che distrugge,sacrifica e annienta: Lurido sterco. E non ci si può difendere dietro il velo spesso della viltà pensando che tale infamia sia un'eccezione, non sia la regola e sia frutto della casualità o di una mente malata.
Siamo noi che giustificando ogni azione permettiamo che una bomba stronchi delle vite.  Siamo noi che ci nascondiamo dietro l'omertà del silenzio e lasciamo da sempre vittime ingiustificate senza colpevole.                                                                    

Siamo noi uomini che abbiamo perso e denigrato la nostra anima trasformandola in una lava che distrugge. 

Siamo noi che continuiamo miseramente a vivere a testa bassa, schiavi di noi stessi e della nostra lurida superficialità e, mentre oggi la terra ci vomita addosso lo schifo che ha per noi ed il cielo non riesce a smettere di piangere desolato, un'altra vita è stata stroncata da tutti noi che ci chiudiamo nel nostro mondo ringraziando il caso che non ha colpito le nostre vite e lasciando il percorso di morte continuare con i nostri ignobili silenzi...

Non ci sono parole per descrivere la viltà di chi colpisce ragazzi sul fiorire della vita.
Ancora una volta è stata violata la giovinezza, lo spirito di conservazione che è propria di ogni animale per i cuccioli del branco. Ancora una volta l'uomo chiama angelo una ragazzina la cui aspirazione non era quella di trasformarsi in spirito. Era fatta di carne, ossa, pensieri, speranze, ambizioni. Ora? Non ha ali, non vola felice nei cieli  e non è trasformandola in un angelo che le diamo giustizia. Deve esserci chiaro che gli è stata stroncata la vita e a lei non verrà data un seconda possibilità. Io mi auguro che lo stesso avvenga per l'assassino che ha ucciso Melissa. Non venga data neanche a lui una seconda possibilità.

Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...