giovedì 22 marzo 2012

Per Noemi




E ti apri dolce al sol di primavera,
Nuvola ballerina di un azzurro  intenso. 


La tua voce d'arpa suona melodiosa nell'arcobaleno dei sogni che piccola fanciulla rincorri.


E sei bella, dolce,  con l'aspetto di una musa senza tempo,
con grazia culli la mia vita, dando un senso al mio respiro...
rendendo materiale l'anima.


E m'illudo di vedere il  tuo cuore, che un tempo non lontano batteva unisono con il mio,  saltellare, allegro dondolandosi sull'altalena di  sogni di bambini...


E afferri il sole e ne cogli i raggi, crei tu l'arcobaleno con colori nuovi; Solo tu piccola, grande, puoi decidere in che tinta impregnare il pennello...


Ed io ti guardo afferrare la guida del tuo presente, con decisione, allegria e dolcezza...
posso solo immaginare che percorso seguirà  il tuo cammino.


Lucciola nel buio immenso...
spiga dorata,
tenera primula che timida nasci con il primo sole e poi coraggiosa sbocci portatrice di tepore nuovo


Ti giri verso di me, 
mi tendi la mano ed insieme continuiamo il viaggio.

Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...