martedì 27 settembre 2011

Mont Saint Michel




La marea veloce avanza a cavallo del tempo attratta da un amore infinito che non lascia spazio a remore, titubanze, si fonde nei sensi confondendo i millenni ...

creando, anelando e trasformando l'incontro ogni volta in una magia perpetua di baci appassionati e di balletti furiosi senza mai un attimo di stanchezza,  privi di un solo secondo di noia e sempre puntuale ogni volta l'amplesso si rinnova di ballate nuove.

L'attrazione non lascia spazio al quotidiano, alla gestualità ritmica,  annoiata, ma corre...e infinita  sorpassa la notte...non si fa irretire dal fascino abbagliante del sole, non teme il freddo,  non percepisce la stanchezza del caldo e alcunché ferma il suo anelare al congiungimento con l'amata. 

L'Acqua dona, l'Acqua ruba ma non si sottrae all'abbraccio della Luna che l'invoca...

L'attrazione fedele, intensa e immensa con la naturalezza che solo le cose immortali possano avere....

e mentre io guardo l'estasi del mare mentre fa l'amore con la luna sento il calore di tutti gli amanti del mondo, che hanno percorso nel perdersi dei tempi questo spazio che oggi li  riporta a vivere.. 

E' breve, è un istante, ma in quel soffio sento le voci, vedo l'intrecciarsi delle ombre  ed entro a far parte del cosmo ....

e  forse se in questi magici attimi  se avessi sollevato gli occhi al cielo avrei visto il volto di  Dio sorridere... perchè solo nell'immenso l'amore dura per sempre.

Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...