venerdì 1 luglio 2011

pensieri...

     E mentre tu parli non riesco a sentire altro che il rumore stanco del traffico che lentamente si scioglie nel caldo dell'estate...

     e... mentre mi sorridi non riconosco il tuo volto avvolto da una strana coltre fatta di vapore e lacrime....

     e mentre tu immagini il domani il mio pensiero vaga lento nel presente di un luglio opaco fatto di vetro...

      e mentre tu allunghi una mano verso di me io sono a mille anni di distanza e non riesco a riavvolgere la pellicola  e rivivere ciò che siamo stati.





                                                                  

(pensieri che non hanno alcuna attinenza con la mia vita ma sono tratti da alcune brevi composizioni che ho scritto in passato)

Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...