giovedì 17 marzo 2011

UNA MELODIA DI 150 ANNI



E un suono di melodie lontane si evoca nell'aria...chiudi gli occhi e le senti, paiono vento, scoppiettano come brace sul fuoco e sono note di una tua musica antica, hanno in sè il profumo di quelle gesta, di quei momenti che quasi non ricordavi......

Conquiste di lontani bottini, donne che rassegnate cucivano bottoni cantando nenie cullando .....

melodia di sangue, di fuoco, di onore...

E un uomo restava vivo in un pensiero lontano, in un sospiro che era tempo, era speranza o forse semplicemente rassegnazione di quando l'inevitabile diventa destino...

 Melodia dolce di torte nel forno e voci infantili che giocano sull'uscio di case antiche che riappaiono nell'ombra del tempo scrostate, di grandi palazzi austeri ..in cui un conte scriveva la storia e un soldato al fronte faceva la storia ...

Musica di un ragazzo che componeva una poesia che oggi è mia e di chiuque sentendola torna a quel tempo...in cui tutto iniziava perchè altri prima di loro avevano gettato le basi e altri, altri ancora...

Sangue di fronte, di unione di rabbia di guerra........e odi la melodia continua, continua lieve ed eterna di quello che fu....

E oggi cos'è? Un fuoco di paglia che si sussegue da tempo, sconvolto, ombroso, opaco, stravolto di un paese che ipocrita non ode più il suono lontano di tamburi, di incontri segreti, di speranze e di unione...

Un fuoco di paglia di uomini che non hanno orgoglio nel cuore e altresì non hanno la forza di guidare un paese che lento e stanco si lascia languidamente trasportare....

con  detriti di foglie si costruisce su un terreno argilloso e franante....e quando la piena del fiume lo invade stupiti ci si ritrae......

E passa il tempo...il mio, il tuo.....e mentre la musica continua a suonare, nell'aria una bandiera sventola non come ricordo del passato, ma per gridare che è ancora viva, che ancora sventola fiera....e che è fatta, si,  da uomini di ieri e deve continuare a sventolare come allora per gli uomini di oggi....perchè il passato è stato scritto, il presente una replica del nulla,  ma se il vento tornerà a soffiare ...e oggi più di ieri sono certa che lo farà ...la nostra bandiera tornerà a sventolare con tutta la forza che merita.


BUON COMPLEANNO ITALIA


1 commento:

  1. Diventi sempre piu' brava, sempre piu' profonda....auguri a tutti noi popolo italiano, perche' siamo noi l'Italia!!!

    RispondiElimina

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...