venerdì 4 marzo 2011

re del carnevale tedesco


Ultimamente ho avuto modo di sentire molte maldicenze sul premier, per il 90% indubbiamente più che maldicenze pura e semplice realtà ma su talune dicerie non sono d'accordo: Esempio, quando sento dire che all'estero non ci considerano. Prima di affermare che nessuno ci degna di uno sguardo considerato i politici che ci contraddistinguono bisognerebbe avere una chiara visione della realtà, perchè sparare sempre a zero è facile e ormai,prendendo una persona di spicco a caso, il premier, sembra che in Germania ormai sia considerato un due di picche.
Mi sono documentata come è doveroso fare in questi casi e malgrado il sire, non sia proprio il mio idolo posso affermare decisamente che non è così. All'estero il nostro governo ed in primis il nostro premier è sempre oggetto di grandi attenzioni e credo che molti da cui addirittura non era conosciuto ora sappiano chi è....e sicuramente molti bambini lo avranno preso anche in simpatia. Non solo in Italia (ma si può dire Italia o è un termine obsoleto a questo punto?) ma soprattutto nella fredda e dura Germania il nostro capo del governo è stato considerato protagonista e direi positivo, perchè chi suscita sorrisi significa che coinvolge positivamente.
A Dusseldorf, il sire è stato veramente re, come merita, inneggiato ed issato sul trono. La gente lo guardava simpaticamente e i bambini in segno di rispetto lo riempivano di coriandoli e stelle filanti. Il nostro sire è stato e lo posso dire orgogliosamente non solo il primo protagonista nella maggior parte dei carri allegorici italiani (e sinceramente questo lo capisco un pò meno, considerato che toccandoci di persona molto ridere non dovrebbe fare) ma la sua presenza all'estero è stata di dimensione storica. Bellissimo. La sua giovane faccia appariva felice in mezzo a tette di tutti i tipi e dimensioni...Questo è stato il tema principale del carnevale tedesco.  E ora vorrei trovare qualcuno che mi dicesse che il nostro governo all'estero non è considerato. A me non piace la falsità e se qualcuno ha dei meriti è giusto che se li prenda tutti, non è possibile denigrare, denigrare e denigrare.
Anzi grazie alle peripezie del nostro governo ora siamo considerati all'estero non solo per la pizza, la canzone napoletana, la pasta asciutta, la mafia, ma anche per essere diventati grandissimi buffoni.....evviva!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...