martedì 29 marzo 2011

la via


Vie che s'intersecano folli, incapaci di un'unica traiettoria ma immettendosi senza senso in altre più lineari ...

creando intersezioni strane, incroci senza pace....

lunghe e tortuose salite, che non portano ad una meta ma ricadono in dossi a strapiombo sul nulla, in strade sterrate di campagna.

 Sarebbe semplice seguire la linearità di un'autostrada ma non è per tutti.
 C'invicoliamo in percorsi pericolosi sapendo già che s'infosseranno in un nulla periodico, ma non possiamo farne a meno.

Le strade senza curve si snodano noiose e soporifere...creando un disagio malinconico che dà l'idea del non viaggio...

Si seguono montagne russe di tormento, attimi di guerriglia con noi stessi per essere entrati in una strada a senso unico...

ma continuiamo il percorso e stringendo forte il volante ci addentriamo nei meandri più impennati della vita.






Nessun commento:

Posta un commento

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...