sabato 12 febbraio 2011

RIAPRONO I BORDELLI

   
E Ferrara ha proprio appeso le mutande...Forse, fosse stato un pò più pudico e le avesse tenute addosso, sarebbe stato meglio...Mentre la disoccupazione aumenta, mentre l'Italia naufraga nel mare dell'informazione pilotata nei telegiornali del padrone, nella carta stampata sempre dello stesso e unico monarca,  Giuliano Ferrara si fa paladino dei festini del nostro capo del governo, chiamando quest' Italia bigotta e pudica. Ok...perfetto,  quando la vita privata sconfina nell'illecito un paese dovrebbe abbassare ulteriormente la testa (ma solo gli uomini e le donne sopra i 20 anni e le ragazze brutte) e le rimanenti continuare ad abbassarsi le mutande come hanno fatto fin'ora. Ha ragione il direttore del "Foglio"  il nostro ricco signore può nelle sue residenze fare cio' che vuole, pagare ragazze (e voglio credere a lui...non minorenni) per prestazioni sessuali, ops, no ho scritto male, per bontà e solidarietà. E... allora a questo punto mai più nessuno osi lamentarsi dicendo che il nostro premier non fa leggi, non governa, se ne frega...sono solo cattiverie pudiche, moraliste perchè il presidente ha dato il suo benestare alla riapertura dei bordelli...dando in primis il buon esempio; rendendo la sua casa un gran casino e lui interpretando da gran protagonista la parte del pappone. Grazie a Ferrara che ce lo hai ancora una volta ricordato.
(FACENDO PARTE DELL'ITALIA MORALISTA NON HO RITENUTO FOSSE IL CASO D'INGRANDIRE LA FOTO)

1 commento:

  1. INTERESSANTE. Le mutande ormai ce le hanno tolte, il grave è che ci vogliono fare posizionare tutti a 90 gradi.

    RispondiElimina

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...