mercoledì 9 febbraio 2011

i pensieri


Vivono nascosti tra pieghe e vasi...nascono,  si sviluppano e muoiono per lasciarne spazio ad altri, altri mille...si seguono, si rincorrono, lottano, si mescolano...hanno spesso la leggerezza del vento, la velocità di un uragano, a volte si susseguono con lo stesso ritmo, con la stessa noiosa cadenza e si ammalano...diventando percorsi  sbagliati. Hanno la capacità di rinascere una volta scordati, hanno il potere di far muovere e cambiare un'intera vita...sono fragili come foglie secche, talvolta duri e forti come la corteccia di un vecchio albero....si muovono aggraziati dandosi spesso la mano....Sono allegri, come giullari impazziti ballano e cantano,  sempre più sinuosi si rinventano. Hanno vita breve, vita lunga.....quando sono tristi vengono spesso rimossi.....vivono là...in un luogo remoto, fanno di noi la persona che siamo, quello che conta è non perderne il filo, dargli spessore, forza e costanza...solo in tal modo arriveremo lontano....









1 commento:

  1. Verissimo Chiara... hai reso l'idea con eccellente uso di immagini e parole...
    Il turbinio dei pensieri a volte diventa davvero vortice incontrollabile...
    Un abbraccio ed un sorriso...

    RispondiElimina

Oggi

Stanca primavera senza luce né ombre, rispecchi la mente malata di una società liquida ormai alla deriva. Le azioni hanno lasciato il po...